Nota bio-bibliografica di Sergio Corbucci
a cura di Armando Rotondi

TORNA a La mazzetta

 


Nato a Roma il 6 dicembre 1927, Sergio Corbucci è stato senza dubbio uno dei più prolifici registi italiani e uno dei grandi maestri di un cinema artigianale e di intrattenimento, confrontandosi con ogni genere nel corso della sua lunga carriera. Appare quindi estremamente arduo, se non impossibile, condensare in poche righe tutti i caratteri della sua filmografia ed analizzare con completezza anche solo parte delle sue pellicole.

Corbucci esordisce sul grande schermo già a inizio anni ‘50 come aiuto-regista di Aldo Vergano per Santa Lucia luntana (1951), dopo aver lavorato in precedenza come giornalista cinematografico. Dirige la sua prima pellicola con Salvate mia figlia (1952), dramma popolare cui seguono altre opere simili. Tra metà anni ’50 e i ’60 inizia ad affrontare i vari generi in voga nel periodo, dalla commedia musicale, alla commedia sino al mitologico e allo spaghetti-western.

Estremamente proficua la sua collaborazione con Totò con il quale realizza: Chi si ferma è perduto (1960), I due marescialli (1960), Totò, Peppino e… la dolce vita (1961), Lo smemorato di Collegno (1962), Il giorno più corto (1962), Gli onorevoli (1963) e Il monaco di Monza (1963). È allo spaghetti-western, tuttavia, che Corbucci lega maggiormente il suo nome, dimostrandosi uno dei grandi esponenti del genere, insieme a Sergio Leone, Sergo Sollima e Duccio Tessari. Nel 1966 dirige uno dei suoi film più noti, Django con un giovanissimo Franco Nero. Si evidenziano qui quei caratteri che saranno propri della produzione western di Corbucci, ovvero un’atmosfera estremamente lugubre, cinica e disperata, dove tutto si risolve in una violenza estrema. Seguono, fra gli altri, Il grande silenzio (1967), Il mercenario (1969), con Franco Nero e Tony Musante, e Vamos a matar, compañeros (1970) con Tomas Milian.

Torna quindi alla commedia, girando decine di pellicole tra le quali Il bestione (1974), Di che segno sei? (1975) e Il conte Tacchia (1982), nonché collbaborando con Bud Spencer e Terence Hill. Realizza nel frattempo anche due gialli a sfondo napoletano: La mazzetta (1978) con Nino Manfredi, Paolo Stoppa e Ugo Tognazzi, e Giallo napoletano (1979) con Marcello Mastroianni e un Peppino De Filippo alla sua ultima interpretazione.

Corbucci si spegne a Roma il 2 dicembre 1990.

 

Filmografia essenziale

Chi si ferma è perduto (Italia, 1960) – Con Totò, Peppino De Filippo, Aroldo Tieri, Mario Castellani. Comico, b/n.

I due marescialli (Italia, 1961) – Con Totò, Vittorio De Sica. Commedia, b/n.

Totò, Peppino e… la dolce vita (Italia, 1961) – Con Totò, Peppino De Filippo, Mara Berni. Comico, b/n.

Lo smemorato di Collegno (Italia, 1961) – Con Totò, Erminio Macario, Aroldo Tieri, Nino Taranto. Commedia, b/n.

Il giorno più corto (Italia, 1962) – Con Franco Franchi, Ciccio Ingrassia, Totò, Ugo Tognazzi, Eduardo De Filippo, Peppino De Filippo, Anne Girardot, Aldo Fabrizi, Romolo Valli, Renato Salvatori, Amedeo Nazzari, Walter Chiari, Tomas Milian, Phillippe Leroy, Franco Valeri. Comico, b/n.

Gli onorevoli (Italia, 1963) – Con Totò, Gino Cervi, Franca Valeri, Peppino De Filippo, Walter Chiari, Aroldo Tieri. Comico, b/n.

Il monaco di Monza (Italia, 1963) – Con Totò, Nino Taranto, Erminio Macario. Comico, b/n.

Navajo Joe (Italia-Spagna, 1966) – Con Burt Reynolds, Aldo Sambrell, Fernando Rey. Western, col.

Django (Italia-Spagna, 1966) – Con Franco Nero, José Bodalo, Loredana Cappelletti. Western, col.

Il grande silenzio (Italia-Francia, 1967) – Con Jean-Louis Trintignant, Klaus Kinski, Frank Wolff. Western. Col.

Il mercenario (Italia-Spagna, 1968) – Con Franco Nero, Tony Musante, Jack Palance. Western, col.

Vamos a matar, compañeros (Italia-Spagna-Germania, 1970) – Con Tomas Milian, Franco Nero, Fernando Rey, Jack Palance. Western, col.

Il bestione (Italia, 1974) – Con Giancarlo Giannini, Michel Constantin. Commedia, col.

Di che segno sei? (Italia, 1975) – Con Alberto Sordi, Paolo Villaggio, Renato Pozzetto. Commedia, col.

La mazzetta (Italia, 1978) – Con Nino Manfredi, Paolo Stoppa, Ugo Tognazzi, Marisa Laurito. Giallo, col.

Giallo napoletano (Italia, 1978) – Con Marcello Mastroianni, Peppino De Filippo, Ornella Muti, Peppino De Filippo, Michel Piccoli, Capucine, Peppe Barra, Gennarino palumbo. Giallo, col.

Pari e dispacri (Italia, 1978) – Con Bud Spencer, Terence Hill, Marisa Laurito. Commedia, col.

Poliziotto superpiù (Italia-USA, 1980) – Con Terence Hill, Ernest Borgnine. Azione-Commedia, col.

Chi trova un amico, trova un tesoro (Italia-USA, 1981) – Con Bud Spencer, Terence Hill. Commedia, col.

Il conte Tacchia (Italia, 1982) – Con Enrico Montesano, Vittorio Gassman, Paolo Panelli. Commedia, col.

Sono un fenomeno paranormale (Italia, 1985) – Con Alberto Sordi, Eleonora Brigliadori, Marizio Micheli. Commedia, col.

Roba da ricchi (Italia, 1987) – Con Lino Banfi, Renato Pozzetto, Paolo Villaggio, Laura Antonelli, Serena Grandi. Comico, col.

Rimini Rimini (Italia, 1987) – Con Paolo Villaggio, Serena Grandi, Jerry Calà, Laura Antonelli, Andrea Roncato. Commedia, col.

I giorni del commissario Ambrosio (Italia, 1988) – Con Ugo Tognazzi, Carlo Delle Piane, Claudio Amendola. Poliziesco, col.

Night Club (Italia, 1989) – Con Christian De Sica, Mara Venier, Sergio Vastano. Commedia, col.

 

Bibliografia essenziale

M. Giusti, Dizionario del western all’italiana, Milano, Mondadori, 2007.